Giornata della Memoria

Cancello ferrato di un campo di prigionia tedesco
Google Immagini

“attraverso la memoriaa”

Il video, “Attraverso la memoria”, proiettato per la prima volta in occasione della Giornata della Memoria 2014, rappresenta l’atto di nascita del nostro Osservatorio.

Questo film-documentario, che raccoglie non solo i pensieri e i ricordi di alcuni dei sopravvissuti e dei testimoni – diretti e indiretti – dell’Olocausto e dell’occupazione nazista di Roma (8 settembre 1943-4 giugno 1944), ma anche i racconti dei parenti più stretti «di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto [o aiutato] i perseguitati», oggi più che mai ci invita a riflettere.

La breve poesia del pastore protestante Martin Niemöller all’inizio del video esorta a non lasciarsi sopraffare dall’indifferenza, a non voltare irresponsabilmente la testa dall’altra parte, a opporsi a qualsiasi forma di disprezzo della dignità umana. Non possiamo non pensare alle Persone che premono alle porte dell’Europa in cerca di rifugio, protezione e di migliori condizioni di vita.

A 72 anni dall’apertura dei cancelli del campo di concentramento di Auschwitz e dalla fine dell’orrore del genocidio nazista, noi ragazzi dell’Osservatorio Germania-Italia-Europa speriamo che questo appello non venga dimenticato e che nessun Uomo debba mai più fare esperienza di quello che Piero Terracina ha definito “l’inferno dei vivi”.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like
Unione Europea
LEGGI

Il meccanismo SURE

Il sistema SURE è uno strumento di sostegno temporaneo per attenuare i rischi della disoccupazione nell’attuale contesto di emergenza ed è stato introdotto dalla Commissione europea nel tentativo di fornire un supporto finanziario a garanzia dei posti di lavoro, per un totale di 100 miliardi di euro sotto forma di prestiti concessi a condizioni favorevoli dall’UEagli Stati membri che ne faranno richiesta
LEGGI
Renzi e Merkel insieme che sorridono
LEGGI

Il referendum costituzionale in Italia: il punto di vista tedesco

Per la Germania il 4 dicembre rappresenta una data importante; una data che potrebbe portare, a livello europeo, un grande cambiamento, una svolta. Se da un lato, infatti, dopo un anno di lotta elettorale, l’Austria torna alle urne per eleggere il suo presidente - un ballottaggio che vede scontrarsi per la seconda volta il candidato dei Verdi, Alexander Van der Bellen, e l'esponente dell'estrema destra, Norbert Hofer, -, dall’altro vi è il referendum costituzionale in Italia.
LEGGI