LE GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

Ogni anno le giornate europee del patrimonio consentono, a più di 20 milioni di persone, di avere accesso a migliaia di siti (alcuni dei quali, di solito, chiusi al pubblico) e ad assistere a eventi unici che si svolgono per l’occasione. Una rara opportunità che permette al pubblico di effettuare visite gratuite che hanno lo scopo di fare conoscere il patrimonio culturale europeo. L’iniziativa è stata promossa nel 1985 dal Consiglio d’Europa che, a partire dal 1999, ha beneficiato della stretta collaborazione dell’Unione Europea (UE), nell’ambito di un’azione comune e coordinata volta al rilancio della cultura artistica del vecchio continente.

QUALI SONO I SUOI SCOPI?

L’iniziativa ha i seguenti obiettivi:

  • sensibilizzare riguardo alla ricchezza e alla diversità culturali dell’Europa
  • esortare l’interesse per il patrimonio culturale europeo
  • combattere il razzismo e la xenofobia e appoggiare una maggiore tolleranza verso le altre culture in tutta Europa
  • informare il pubblico e le autorità (o i responsabili politici) della necessità di tutelare il patrimonio culturale
  • rispondere alle sfide sociali, politiche ed economiche del settore della cultura
IN QUALE LUOGO E QUANDO SI SVOLGE?

Le giornate europee del patrimonio si svolgono, durante il mese di settembre, nei 50 paesi aderenti alla Convenzione culturale europea, tramite una rete composta da autorità regionali e locali, gruppi privati e civici. Un ruolo fondamentale viene svolto da coordinatori nazionali e da migliaia di volontari: infatti, partendo uno specifico tema condiviso, si occupano dell’organizzazione degli  eventi annuali, garantendo agli Stati la possibilità di partecipare in maniera facoltativa, così come di sviluppare degli adattamenti del tema stesso in chiave nazionale o locale. Nell’ipotesi in cui un paese decidesse di non aderire alla celebrazione comune, può procedere autonomamente all’organizzazione di eventi dal contenuto diverso rispetto a quello paneuropeo condiviso.

6 Shares:
You May Also Like
Bandiera Europea e bandiera inglese divise a metà sul pavimento con un ragazzo che tiene un piede a destra e uno a sinistra sulle bandiere.
LEGGI

La Brexit e la Germania

L’esito del referendum tenutosi nel Regno Unito ha sorpreso tutti; i sondaggi, infatti, avevano previsto un risultato oscillante, poco rassicurante, ma comunque idoneo a garantire la permanenza del Regno Unito all’interno dell’UE. Dal 23 Giugno 2016 sappiamo che, contro le aspettative dei sondaggi, la Gran Bretagna ha deciso di lasciare l’Unione.
LEGGI
Foto di Angela Merkel
LEGGI

German Days of Fate. Who will follow Angela Merkel as the leader of Germany’s CDU?

When exactly did the end of Angela Merkel as a partisan leader begin? Was it the 24th of September? This momentous day of the last German federal elections which Merkel’s CDU (Christlich Demokratische Union) numerically won but actually lost decisively: 32,9 % was the ominous number which stands for the worst election result of the Christian-democrats since 1949.
LEGGI